Possiamo dirlo, la scorsa primavera non è stata esattamente come ci aspettavamo. Dopo un inverno caldo e poco piovoso le precipitazioni sono arrivate in extremis mentre il sole e le temperature più miti si sono fatte attendere con ansia da tutti gli amanti della bella stagione. Le tendenze meteo (non previsioni, perché non sarebbero attendibili) per l’estate parlano chiaro: il bel tempo è arrivato e ci sta regalando giornate climaticamente più calde e tranquille, anche se questa alta pressione sul Mediterraneo ogni tanto è un po’ timida.

La stagione giusta per pensare a una nuova tenda

Un lato positivo c’è sempre, perché dimenticarlo? Se la scorsa primavera, così umida e fresca, ha regalato fioriture colorate e rigogliose su balconi e terrazze, ha anche dato tutto il tempo per decidere con calma di dotare la propria abitazione di schermature solari e sistemi di ombreggiamento utili per arredare, valorizzare tutti gli spazi esterni della casa e soprattutto per proteggere gli ambienti interni dal calore. Ora che il caldo è arrivato, una nuova tenda a braccio cassonata per esterni risulterà la scelta migliore per godersi davvero questa nuova stagione al meglio!

Risparmio energetico ed ecobonus

Quando si parla di sistemi di ombreggiamento si valuta principalmente il comfort abitativo che queste istallazioni donano; invece, favorire il raffrescamento significa anche fare la propria parte in difesa dell’ambiente partecipando attivamente al risparmio energetico, mettendo in atto particolati tecniche per ridurre i consumi e l’impatto di tutte le attività umane. In particolare, l’Unione Europea prevede un preciso percorso verso il raggiungimento di edifici a emissioni ridotte entro il 2050, favorito da finanziamenti e investimenti pubblici e privati: strategie di ristrutturazione e trasformazione degli edifici esistenti in edifici ad alta efficienza energetica. Può una semplice tenda da sole contribuire a tutto questo? Assolutamente sì, con il cosiddetto Bonus Tende.

In Italia, grazie all’Ecobonus, l’installazione di schermature solari rientra nelle spese destinate a migliorare l’efficienza energetica di edifici preesistenti, e chi le sostiene entro il 31 dicembre 2019 gode di una detrazione fiscale (la diminuzione delle imposte dovute) fino al 50% per l’acquisto e la posa in opera (fino a un massimo totale di spesa di 120mila euro, quindi la detrazione è nella misura massima di 60mila euro), comprendendo anche le spese sostenute per le prestazioni professionali, per lo smontaggio e la dismissione sistemi analoghi precedenti e per le opere murarie eventualmente necessarie per la posa in opera (e tutte le opere accessorie).

Chi può accedere al bonus? Quali requisiti per le tende da sole?

Possono usufruire del bonus relativo alle spese per i sistemi di ombreggiamento, tutti i contribuenti (titolari di reddito su cui pagare le imposte) che siano in rapporto all’edificio residenti, non residenti, titolari, inquilini, condomini (per le parti comuni), enti e associazioni; sono inclusi gli immobili la cui esistenza è provabile attraverso iscrizione al catasto (o richiesta in corso) o attraverso tassa ICI o IMU (esclusi immobili in costruzione o ampliamenti).

Nel caso si tratti di tende da sole, per ottenere le agevolazioni previste servono determinati requisiti:

  • possedere una marcatura CE;
  • rispettare le leggi e normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica;
  • essere installate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili;
  • essere applicate a protezione di superfici vetrate;
  • essere applicate all’esterno di una finestra, al suo interno o integrate in essa;
  • essere mobili (apribili e richiudibili);
  • essere orientate a sud, ovest ed est (sono escluse quelle con orientamento nord);
  • possedere apposita documentazione che ne certifichi il fattore solare e la capacità di schermatura espressa in Gtot da 0 a 4 (il Gtot è il fattore solare dato dalla combinazione fra il fattore solare del vetro di una finestra e quello del dispositivo di ombreggiamento: misura il benessere termico e visivo di tende e chiusure oscuranti).