Per molti non addetti ai lavori, l’architettura e il design sono una vera passione in grado di appagare il bisogno di estetica, di rigore e insieme di creatività, ma soprattutto capaci di diventare una forma di arte prêt-à-porter da applicare alla propria casa, sia per costruire che per arredare. Chi è dotato di gusto e di una forte personalità che ha bisogno di esprimersi negli spazi dell’abitare, non si può accontentare dell’arredamento di consumo, delle idee low cost e di soluzioni anonime… Ha bisogno di istruirsi per poter osare!

Architettura sostenibile e basso impatto ambientale

Va detto subito che le nuove tendenze in fatto di architettura sono sostenibili e si richiamano all’etica, alla salvaguardia dell’ambiente e del clima attraverso lo studio di nuove tecnologie per ridurre l’impatto ambientale, le emissioni di CO2 e i costi di gestione in generale: costruire in modo nuovo ed ecologico, applicando anche l’utilizzo di materiali naturali e di energie rinnovabili, è la risposta dell’architettura sensibile e attenta al cambiamento climatico.

Tutti pazzi per il verde verticale

Chi segue e conosce questo trend, saprà che il verde verticale (la parete, interna o esterna, coltivata con piante specifiche, radicate fra strati di materiale fibroso ancorato e irrigate con un impianto idrico integrato) è uno scenario fresco e gradevole che molto probabilmente ci accompagnerà nel prossimo futuro, e non solo per motivi estetici: non più concepite soltanto come elemento decorativo e portatore di benessere nel paesaggio urbano, le pareti verdi possono diventare un’espressione vera e propria di agricoltura urbana, nata su superfici precedentemente spoglie e mai utilizzate, in grado di fornire anche un sufficiente supporto alimentare.

Di questo tema si parlerà in novembre nel corso dell’evento Architect@work Milano, con la presentazione di due progetti iconici per quanto riguarda il verde nelle facciate: nati per migliorare la qualità dell’aria e incrementare la fotosintesi, si presenteranno progetti locali in cui verde è integrato ad esempio nei solai dei terrazzi, oppure permette d’integrare e armonizzare l’edificio all’interno di un preciso sistema paesaggistico ambientale.

Vivere bene in una casa smart

Tutte queste idee, unite alla proposta di utilizzo di materiali naturali o riciclati, all’evoluzione della domotica e delle case smart, alle energie rinnovabili integrate in ogni aspetto del quotidiano (come la nuova frontiera dei vetri fotovoltaici) puntano a creare un design mirato alla salute, al benessere e all’energia positiva da trasmettere a chi abita gli spazi. Poiché un grande elemento di benessere è proprio il rapporto fra gli spazi interni e quelli esterni, tutte le soluzioni che donano unicità all’outdoor sono tenute in grande considerazione, come il posizionamento di pergole bioclimatiche con sistemi lamellari per il ricircolo dell’aria.

Arredare in stile etnico: calore e tradizione in chiave moderna

E per quanto riguarda l’arredare? Fra i trend arredo 2019/2020 impera lo stile etnico, che porta nelle case più all’avanguardia complementi in stile selvaggio come tappeti con motivi geometrici e colori accesi, lampade in bambù e mobili in legno antico e in generale introduce il concetto di un design contemporaneo, capace di fondersi con materiali naturali e manifatture locali. I colori sono anche scuri ma caldi, gli imbottiti si fanno rétro e componibili, le lampade a grappolo sembrano essere ancora le più gettonate.

Questa visione dell’abitare è estremamente nuova anche se contiene tutto il fascino di un antico che sembra fare parte di noi da sempre; lo spazio acquista personalità grazie all’introduzione di un elemento di rottura, caratterizzato dall’eccentricità dello stravagante artigianato di design, che unisce atmosfere mediorientali, africane, asiatiche o latine con i tipici segni occidentali. Si sta facendo strada una nuova idea di artigiano capace di collaborare e creare insieme al designer, incarnando con buon gusto l’etica, la sostenibilità e la salvaguardia delle tradizioni locali, prima fra tutte quella basata sull’intreccio di materiali umili e naturali, dotati di grande significato, forza e bellezza.