La tenda si sporca più o meno rapidamente a seconda delle condizioni meteorologiche. Per questo è importante pulire il tessuto e la struttura almeno una volta all’anno. Solo così è possibile preservarne le caratteristiche sia funzionali che estetiche. È opportuno eseguire la pulizia in primavera, seguendo i suggerimenti offerti da STOBAG, per essere ben preparati a trascorrere la bella stagione in giardino o sul balcone. Ma quali sono le azioni giuste da compiere quando la tenda si sporca? Cosa fare quando desiderate pulire il tessuto? È bene pulire tempestivamente la tenda da escrementi di uccelli, macchie e altre tracce antiestetiche.

La pulizia di fondo della struttura e del tessuto

Le tende si sporcano non solo nella parte superiore, sul tessuto, ma anche sulla struttura. Per la pulizia dei diversi componenti non occorrono detergenti chimici aggressivi. Quando lo sporco è secco basterà spazzarlo via o aspirarlo, un metodo che funziona anche per pulire il tessuto della tenda. È bene di tanto in tanto eseguire questa operazione per togliere eventuali particelle di sporco. In questo modo si mantengono puliti sia i comandi che la struttura, migliorandone notevolmente il funzionamento. Eseguendo regolarmente una pulizia a secco è difficile che sul tessuto della tenda si formino funghi e macchie di muffa. Quando, invece, la tenda si sporca e le macchie si inumidiscono, presto sopra queste si forma del muschio.

La tenda si sporca: è bene pulirla a fondo con cura

Dopo la pulizia a secco si procede a un accurato lavaggio a umido della tenda. Per questo vi occorre uno spazzolone morbido. Aiutandovi con una scala e un bastone telescopico, potrete raggiungere facilmente tutti i componenti. In caso di sporco ostinato può essere utile un getto d’acqua con il tubo di irrigazione del giardino. In ogni caso, per evitare danni, non utilizzate una pulitrice ad alta pressione per pulire il tessuto.

Per il lavaggio a umido potete utilizzare una spugna morbida imbevuta di una miscela di detersivo per delicati e acqua tiepida (max 40 °C). Strofinate questa soluzione sul tessuto finché non vi accorgete che la schiuma ha dissolto lo sporco. Quindi risciacquate la tenda con acqua pulita per eliminare i residui di sapone. Procedendo in questo modo, con cautela e delicatezza, potrete lavare il tessuto della tenda senza lasciare tracce di sporco e senza scolorirlo. Non utilizzate agenti chimici aggressivi, poiché potrebbero danneggiare l'impregnatura del tessuto.

Dopo il lavaggio a umido è importante lasciare asciugare completamente il tessuto pulito. Solo dopo la completa asciugatura sarà possibile chiudere la tenda. Se rimane umido a lungo, il tessuto si danneggia. Chiudendo la tenda con il tessuto ancora umido, questo non si asciugherà e le macchie di acqua lo faranno scolorire. L’umidità, inoltre, favorisce la formazione di funghi.

Pulizia del tessuto: ecco alcuni suggerimenti speciali

A seconda del livello di sporco della tenda, gli esperti STOBAG suggeriscono alcune indicazioni per la pulizia, per esempio, di piccole macchie o di macchie di muffa e funghi più ostinate. Contro piccole macchie di sporco potrete utilizzare una gomma da cancellare non colorata per asportare con facilità la sporco. Per rimuovere il polline e altre particelle è possibile utilizzare un battipanni oppure, prestando molta attenzione, un aspirapolvere. Per combattere muffe e i funghi una soluzione di acqua e aceto è sicuramente utile.

Con l’aiuto di questi suggerimenti potrete pulire da soli la vostra tenda; ma, a seconda del livello di sporco e del lavoro richiesto, potrete anche contattare un rivenditore specializzato STOBAG.

La tenda si sporca: ecco a cosa prestare particolare attenzione

Chi ha una tenda da sole ha spesso a che fare con gli escrementi degli uccelli, che oltre a produrre un effetto assolutamente antiestetico possono svolgere un’azione corrosiva e scolorire il tessuto. Per questo è importante rimuovere gli escrementi al più presto possibile e lavare il tessuto della tenda. Se gli escrementi sono ancora freschi, è possibile rimuoverli senza problemi semplicemente con un panno umido. Quando invece sono già secchi, occorre raschiarli via con delicatezza, quindi pulire con cautela la parte interessata utilizzando una spazzola morbida e secca, evitando di grattare troppo energicamente per non rovinare il tessuto. Eventualmente è utile anche un trattamento con aceto, sapone smacchiante a base di bile bovina o detersivo per capi delicati.

Evitare di usare spazzole abrasive anche in presenza di sporco e macchie ostinati, perché potrebbero rovinare il tessuto. Se la tenda è sporca, quindi, è importante agire con cautela. Se pulite il tessuto della tenda seguendo le raccomandazioni degli esperti, il materiale preserva a lungo le sue caratteristiche estetiche e non si logora.

Quando la tenda si sporca, il tessuto non deve essere lavato in lavatrice. Per la pulizia della tenda non sono adatte neppure le pulitrici ad alta pressione. In entrambi i casi, infatti, l’acqua bollente rovina lo speciale trattamento del tessuto della tenda. La pulitrice ad alta pressione sottopone il materiale a uno stress notevole.

In generale, nelle tende di qualità il tessuto è stato trattato dal produttore con un processo di impregnatura che semplifica la pulizia, in quanto lo strato protettivo impedisce la formazione di sporco ostinato. Dopo cinque-dieci anni, però, lo strato di impregnatura perde il suo effetto protettivo. A quel punto potrete occuparvi della questione in prima persona, oppure contattare tramite STOBAG un rivenditore specializzato per avere un tessuto di ricambio e rinnovare così la protezione contro le intemperie e l’impregnatura contro grasso e sporco.

Utilizzate lo strumento di ricerca dei rivenditori specializzati STOBAG per avere informazioni sulle offerte relative alla sostituzione dei tessuti e su altri utili servizi. In caso di sporco troppo ostinato o se desiderate un tessuto di ricambio, qui trovate i contatti giusti.