Sia in campagna che in città, vivere a contatto con la natura per molti rappresenta un criterio per valutare l’elevata qualità della vita. Il fatto che gli ambienti interni possano fondersi con quelli esterni, passando dall’abitazione al giardino, amplia lo spazio vitale regalando una gioia di vivere davvero particolare, anche nei giorni più freddi e piovosi. A patto che il passaggio dall’interno all’esterno sia perfetto. E proprio ora, in inverno, è il tempo giusto per progettare il giardino.

Progettazione di giardini e terrazze

Perché d’estate ci piace così tanto stare all’aria aperta? Perché ci sentiamo più liberi, leggeri e rilassati. Se allestiti nel modo giusto, gli spazi di terrazze e giardini permettono di ampliare il soggiorno, creare un’oasi di benessere o un posto in cui giocare, e fanno la felicità di tutti gli amanti del giardinaggio. È chiaro che in un giardino con alberi antichi, gli angoli tranquilli e i posticini accoglienti e confortevoli si creano da soli. Ma anche nelle aree residenziali recenti, dove le case dei vicini spesso sono fastidiosamente a ridosso del proprio giardino, è possibile ricavare zone private scegliendo gli allestimenti e le piante più giusti.

Se vuoi essere felice tutta la vita, fatti un giardino.
(proverbio cinese)

Perché è fondamentale progettare il giardino?

Esistono varie tipologie di giardino: dagli orti ai giardini ornamentali, fino alle forme ibride classiche e ai giardini seminaturali. Sia che vogliate progettare un nuovo giardino, sia che desideriate ammobiliare il giardino che avete già da anni, prima di dare inizio alla progettazione è assolutamente importante capire quali sono i vostri desideri. Volete semplicemente un’oasi per il tempo libero, oppure vi piacerebbe avere frutta e verdura da coltivare? Vi piacerebbe una terrazza soleggiata dove fare colazione, uno spazio in giardino in cui sedersi all’ombra e riposarsi, una terrazza per le grigliate di sera? Oppure addirittura quello che si chiama un giardino d’inverno, aperto, luminoso ma protetto dal sole, con pareti laterali vetrate da potere aprire e chiudere a piacimento per tenere lontani vento e intemperie?

Progettare la terrazza e il giardino insieme agli esperti

La progettazione dello spazio all’aperto offre fantastiche possibilità, ma è comunque un’attività complessa, per la quale è meglio farsi affiancare da professionisti. Adesso che è inverno e i cantieri sono fermi, potete prendervi il tempo che ci vuole per dedicarvi alla progettazione. I giardini sono dinamici, cambiano il loro aspetto nel corso dell’anno rispecchiando le caratteristiche delle diverse stagioni. Gli esperti questo lo sanno bene, e tengono conto di fattori molto importanti come il percorso del sole, il microclima e le caratteristiche del terreno, senza ovviamente tralasciare le vostre preferenze personali. Gli esperti, inoltre, non vi lasciano soli neanche per quanto riguarda i permessi edilizi, la superficie edificabile o la distanza tra i confini dei lotti.

Grazie a una solida progettazione il vostro terreno sarà dotato di una struttura di base che in futuro potrà essere sfruttata anche in altri modi. Perché una buona progettazione è proiettata verso il futuro. Dove oggi c’è una cassa di sabbia per giocare, domani ci si può sistemare un piccolo laghetto o un pavillon. Naturalmente gli esperti si occupano anche di questioni come lo scarico dell’acqua e l’irrigazione. Per inciso: pensate alla progettazione dei giardini come a un sistema di percorsi intelligente che collega tutte le varie aree, proprio lì al centro, nel passaggio tra l’interno e l’esterno, che vi permette di fruire dello spazio all’aria aperta davvero come fosse un ampliamento del soggiorno.

Vivere all’aperto: la progettazione della terrazza dalla A alla Z

Quale classico collegamento tra la casa e il giardino, la terrazza dovrebbe rispecchiare lo stile di entrambi e al contempo soddisfare esigenze di carattere pratico. In linea di principio è raccomandabile progettare lo spazio in modo che risulti sufficiente. Se il posto per sedersi è troppo piccolo, l’irritazione crescerà ancor di più quando i mobili sbarreranno la strada o quando anche con il più piccolo movimento urterete qualcosa.

Quando progettate la terrazza, il nostro suggerimento è di sedersi nello spazio prescelto, così solo come prova, prima di stabilire il luogo e le misure. In questo modo riuscirete non solo a definire le vostre esigenze di spazio, ma anche a includere nella progettazione dettagli quali l’ombreggiamento, la protezione da vento e intemperie con tende o sistemi a tetto vetrato.

Un clima magnifico con una protezione dal sole personalizzata

Anche nei giorni più grigi e piovosi, i balconi e le terrazze rappresentano luoghi ideali in cui prendere un po’ di aria fresca. Una tenda robusta e impermeabile protegge dalla pioggia autunnale. Se a questa associate anche degli elementi laterali, la struttura diventerà flessibile proprio come il tempo è mutevole. Ma oltre a scegliere un modello di alta qualità e resistente alle intemperie, è fondamentale che il montaggio sia eseguito da personale esperto.

Per lo spazio all’aperto in cui sedersi, o per lo spazio di gioco dei bambini, oltre alle classiche tende da sole, anche le cosiddette tende pergolate o i tetti vetrati con tenda a pacchetto integrata rappresentano delle soluzioni perfette. Le tende di alta qualità proteggono dai dannosi raggi UV, impediscono il surriscaldamento dello spazio abitativo pur lasciando filtrare una quantità di luce sufficiente. Per decidere quale soluzione di protezione dal sole e dalle intemperie faccia davvero al caso vostro, rivolgetevi a un esperto di tende nella vostra zona. Ora che è inverno, avrà tutto il tempo da dedicarvi e spesso potrà proporvi delle ottime offerte. Anche per esigenze particolari saprà suggerirvi la soluzione giusta, compresa la realizzazione su misura. Preferite una protezione dal sole naturale? Sull’area giochi dei bambini o sul posto preferito del vostro animale domestico si può collocare un albero con un’ampia corona che garantirà l’ombra necessaria; un’alternativa naturale alle tende e agli ombrelloni sono le barriere per la privacy con piante rampicanti.

Il cosiddetto giardino d’estate, l’alternativa al giardino d’inverno

Chiuso, semiaperto o completamente aperto: è questo il principio che rende così attraente il giardino d’estate per chi ha una terrazza. La cosa fantastica è che con il sistema del giardino d’estate si può trasformare la terrazza in modo graduale: quest’anno coprite la zona in cui ci si siede con un tetto vetrato, il prossimo anno magari aggiungete delle pareti laterali vetrate da poter aprire e chiudere a piacimento, e poi forse ancora una tenda pergolata come protezione dal sole. I profili del giardino d’estate non sono isolati, ma utilizzano del semplice vetro. Il giardino d’inverno non è assolutamente pensato per essere utilizzato come spazio abitativo in inverno né per essere riscaldato. Ma attenzione: per le coperture fisse sono necessari i permessi edilizi del comune.

Il rivestimento: pietra naturale, legno, piastrelle; ce n’è per tutti i gusti

Progettare la terrazza significa anche decidere per tempo i materiali da utilizzare. Gli spazi all’aperto possono essere costruiti utilizzando legno, pietra naturale, cemento o piastrelle. Anche una semplice copertura in ghiaia può avere il suo fascino. Le doghe in legno, per esempio, offrono il vantaggio di non surriscaldarsi velocemente al sole e da un punto di vista estetico risultano meno “aspre” rispetto a un pavimento in pietra, sviluppando nel tempo una patina di grande fascino. Accanto ai contestati legni tropicali si va affermando sempre più l’uso del legno di robinia e di larice, ritenuto più sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Il vantaggio dei pavimenti in pietra e piastrelle è naturalmente l’estrema longevità. Le piastrelle per esterni, inoltre, sono molto versatili perché disponibili in tantissimi modelli e colori. Ma attenzione: in inverno e nelle giornate di pioggia le piastrelle diventano scivolose, quindi quando si tratta di sceglierle indirizzatevi verso modelli antiscivolo.

Progettazione della terrazza: l’arredamento definisce il look

Stile mediterraneo, purista, giocoso o campagnolo: i fornitori di arredamento da giardino sono molto numerosi e la scelta di stili e modelli è davvero vastissima. In generale è possibile attrezzare le terrazze e gli altri spazi all’aperto sia con mobili di legno che con soluzioni in plastica o rattan. L’importante è sempre creare un look in armonia con la casa e il giardino. Per organizzare lo spazio del pranzo è assolutamente importante un tavolo abbastanza grande e un numero di sedie sufficiente; poi potrete completarlo con delle decorazioni: per esempio, naturalmente, delle piante in vaso di varie specie, dimensioni e colori. Sistemandole in modo intelligente, possono anche fungere da barriera e proteggere la vostra privacy dagli sguardi indiscreti dei vicini.

Il giardino con la luce giusta: progettare l’illuminazione

L’illuminazione, oltre ad essere un elemento di sicurezza, contribuisce a mettere in mostra la bellezza del giardino e della terrazza anche al buio. Nella progettazione di giardini e terrazze, purtroppo, questo punto viene spesso trascurato. Ma il fatto di allestire l’illuminazione in un momento successivo comporta spese e costi più alti, per la posa delle linee e la realizzazione delle infrastrutture necessarie. Illuminando i punti chiave con luci soffuse si crea un’atmosfera completamente nuova; il gioco con di colori risulta particolarmente d’effetto. Per puntare le luci sulle vostre piante, illuminare con armonia la terrazza o mettere in risalto un mobile particolare o un elemento della terrazza, la luce negli spazi esterni svolge le funzioni più disparate. Durante il giorno gli impianti di illuminazione sono quasi invisibili. I moderni sistemi di illuminazione sono assolutamente comodi e semplici da comandare, grazie agli interruttori crepuscolari o al comando a distanza tramite app da smartphone o tablet.

Ci sono ottimi motivi per progettare il giardino in inverno

Vi starete chiedendo perché vi consigliamo di progettare il giardino adesso, in inverno. Ci sono degli ottimi motivi. In inverno gli architetti paesaggisti e gli orticoltori possono dedicarvi tutto il tempo necessario, perché fintanto che il terreno è gelato non si possono eseguire lavori edili all’esterno. Questo è il periodo in cui gli esperti, con tutta calma, possono capire le vostre esigenze personali e sottoporvi proposte e offerte. I vantaggi della programmazione in inverno sono evidenti anche per quanto riguarda i sistemi di ombreggiamento. Potete approfittare di:

  1. Prezzi ridotti per le tende di protezione da sole e intemperie con elementi laterali, poiché in bassa stagione molti fornitori propongono allettanti offerte.
  2. Tempi di consegna e montaggio brevi, perché l’inverno è bassa stagione e i fornitori di tende dispongono di maggiori capacità.
  3. Protezione antiriflesso per la posizione bassa del sole, perché una tenda montata a regola d’arte protegge gli spazi abitativi anche d’inverno.
  4. Una nuova stanza con aria fresca grazie alla copertura per terrazze dotata di una robusta tenda impermeabile, alla quale si possono associare, su richiesta, gli elementi laterali che proteggono dal vento. Oppure grazie alla flessibile soluzione con vetrate.

Checklist per la progettazione della terrazza

  • In che ore il sole illumina il giardino?
  • Dove cade molta ombra?
  • Dove e come si possono sfruttare i primi raggi del mattino e il sole basso del tramonto?
  • Suggerimento: progettate due aree per sedersi, una a est per la colazione e una rivolta a ovest per il tardo pomeriggio.
  • Dove si può allestire un posto all’ombra in giardino in cui trattenersi anche a lungo?
  • Quale funzione dovrebbe svolgere la terrazza?
  • Dove posizionare i mobili da giardino più pesanti?