Metti una sera d’estate, la brezza fresca sulla pelle, la compagnia degli amici, una cena leggera e il piacere e la tranquillità del comfort di casa, seduti comodamente sotto il pavillon, orgoglio del nostro giardino, o in terrazza, protetti da una pergola moderna e di design.

Sicuramente, chiudendo gli occhi è facile immaginare uno spazio bellissimo, desiderabile e soprattutto reso suggestivo da lampade che rischiarano il buio della sera e dipingono lo spazio outdoor di luce calda e soffusa.

Nella ricerca dell’illuminazione perfetta è facile perdersi tra le numerosissime opzioni, tanto che gli spazi più glamour sono studiati da light designer, veri professionisti della luce in grado di aggiungere un tocco unico grazie all’incontro di tecnica e sensibilità artistica.

Senza ricorrere per forza a un light designer, tuttavia, è possibile seguire alcuni accorgimenti per ottenere ottimi risultati.

La scelta della lampada

Lo scopo dell’illuminazione non è soltanto rischiarare, ma anche emozionare e mettere “in luce” la bellezza dello spazio outdoor.

A seconda che si debba illuminare una terrazza o un vialetto, un balcone o un pavillon intero, cambia l’approccio, dipendentemente dall’effetto che si vuole ottenere. Ancor prima di scegliere il tipo di illuminazione, tuttavia, è necessario prestare attenzione alle condizioni: l’outdoor è comunque un ambiente esposto.

Le lampade dovranno essere quindi resistenti agli agenti atmosferici, all’umidità, agli sbalzi termici e ai raggi UV. Per orientarsi nella scelta si deve fare riferimento al valore IP (Protezione dell’Involucro), che indica la resistenza a corpi solidi esterni e alla penetrazione da liquidi. Lampade con valori IP44 offrono resistenza, durabilità e sicurezza adeguate per gli spazi esterni.

Radente, dal basso…

Nel progettare l’illuminazione outdoor, come dicevamo, bisogna tenere in considerazione tutti gli elementi a disposizione. Spesso infatti, non disponendo di un soffitto è necessario utilizzare le superfici verticali o a livello del terreno.  Alberi e pareti si prestano quindi alla creazione di decorazioni luminose molto diverse nello stile e nell’emozione data: luci immerse nella chioma di alberi o nascoste da arbusti e piante regaleranno atmosfere suggestive ed eteree, mentre luci radenti e soluzioni verticali consentiranno di esaltare la matericità e le forme architettoniche della casa.

L’illuminazione da terra, invece, permette di tracciare veri e propri percorsi nel giardino o nel vialetto, e di creare oasi di chiarore per guidare i nostri ospiti e segnare il cammino.

…o dall’alto

Pergole e tende aggiungono ulteriore profondità e possibilità creative all’illuminazione outdoor. Grazie ai tessuti colorati, alle forme moderne e lineari e alla possibilità di aggiungere punti luce led (a basso consumo e intensità regolabile) direttamente nella struttura della tenda, lo spazio coperto diventa una vera e propria estensione emozionale dell’interno della casa, punto di proiezione verso le delizie del giardino. La disponibilità di led RGB, inoltre, offre la possibilità unica di decidere il colore e l’intensità della luce, per accordarla all’atmosfera unica della serata, sia essa una festa tra amici, un momento di relax personale o un incontro romantico.

Le possibilità sono davvero infinite, così come le tipologie di lampade da esterni disponibili sul mercato.  Il consiglio migliore è di lasciarsi ispirare dai numerosi esempi che si trovano sulle riviste di architettura e design, decidere il mood più adatto alla propria personalità e allo stile dell’abitazione e cercare un’illuminazione confortevole, regolabile e a risparmio energetico per la zona più frequentemente utilizzata, sia essa una tenda autoportante, una pergola o un pavillon, così da rendere unici momenti di vero piacere e relax.