La pulizia di fondo e la manutenzione garantiscono una lunga durata

Che si tratti di tende con braccio a snodo, tende cassonate o tende pergolate, vi mostriamo come conservare per l’inverno le vostre tende da sole in modo rapido ed efficace, perché siano pronte e perfette per la prossima stagione estiva. Per potere godere a lungo delle vostre tende, dovete pulirle a fondo almeno una volta all’anno ed eseguire all’occorrenza dei lavori di manutenzione. E allora perché non farlo proprio prima di conservarle per l’inverno?

L’autunno sta ingiallendo foglia dopo foglia, il vento inizia a soffiare più forte in giardino e magari la prima brina ha anche già iniziato a coprire le piante. È tempo di preparare la terrazza e il giardino per l’inverno. Proteggere le aiuole, le piante e le talee, rasare per l’ultima volta il prato e ripulirlo dalle foglie secche, svuotare gli scarichi dell’acqua e gli annaffiatoi, riporre in un deposito per l’inverno gli arredi da giardino e i vasi che non resistono al gelo. E questo non è tutto.

Una terrazza può definirsi a prova di gelo quando gli elementi in essa installati, sia quelli fissi che quelli flessibili, sono fissati, trattati o conservati in modo da non essere danneggiati dall’azione di vento, gelo, freddo, grandine, ghiaccio e neve. In che modo allora possiamo conservare le tende per l’inverno? La buona notizia è che le tende classiche non necessitano di una protezione particolare per l’inverno. Grazie al tipo di montaggio, per proteggere e conservare per l’inverno le tende con braccio a snodo, le tende cassonate e le tende pergolate basta chiuderle completamente. Che questo sia l’accorgimento migliore per quelle che definiamo tende cassonate è sotto gli occhi di tutti: in queste tende, infatti, sia il tessuto che i meccanismi vengono completamente riposti nel cassonetto in alluminio, resistente alla corrosione, che li protegge efficacemente dalle intemperie. Per questo in generale le tende cassonate dimostrano una durata particolarmente lunga.

Un suggerimento davvero importante per conservare le tende per l’inverno

Il nostro consiglio più importante, prima di conservare le tende per l’inverno, è di lasciarle asciugare bene prima di chiuderle per l’ultima volta, per evitare che si macchino in seguito alla formazione di muffe e funghi e per garantire che possano essere poi pulite con facilità.

Data la loro struttura, invece, le tende autoportanti come la OMBRAMOBIL di STOBAG non sono protette come la gran parte delle tende montate sulla parete o sotto il soffitto. Ma non preoccupatevi: anche per queste tende esistono soluzioni semplici per conservarle per l’inverno. STOBAG, per esempio, ha sviluppato degli appositi teloni protettivi: presso qualsiasi rivenditore specializzato STOBAG troverete la soluzione più adatta a voi. Questi teloni, una volta applicati sulla tenda autoportante chiusa, la mantengono asciutta e riducono la superficie sulla quale può agire il vento.

Da questi pochi consigli potete giù trarre i suggerimenti più importanti su come proteggere e conservare le tende per l’inverno. Ma ricordate che con una corretta pulizia e manutenzione preserverete la vostra tenda da sole da fastidiose macchie e ne garantirete una durata maggiore. Lo stesso vale per i sistemi meccanici. Noi di STOBAG vi consigliamo di pulire a fondo la tenda almeno una volta all’anno e di effettuare gli eventuali lavori di manutenzione necessari. Il momento ideale è proprio prima di conservarla per l’inverno. Perché?

Prima di conservarle per l’inverno, le tende vanno pulite

In autunno la vostra tenda ha sulle spalle una movimentata stagione estiva, lo si può notare facilmente: escrementi di uccelli, polline, foglie e altri residui di sporcizia hanno lasciato le loro tracce. Se volete godere a lungo della protezione offerta dalla vostra tenda da sole dovete metterci le mani. È necessario pulire a fondo tutta la tenda: questo significa non solo la parte superiore del tessuto, ma anche il telaio e i componenti tecnici, facendo però attenzione ai componenti elettrici, che naturalmente non devono mai venire a contatto con l’acqua per evitare il rischio di cortocircuiti. Per la pulizia del telo non occorrono detergenti chimici aggressivi e neppure pulitrici ad alta pressione, il cui unico risultato sarebbe quello di danneggiare il trattamento impregnante. Anche la lavatrice non è uno strumento adatto. Basta lavare con un panno bagnato o aspirare le impurità quando sono secche. In caso di sporco ostinato, pulite la tenda prima di conservarla per l’inverno con una spazzola morbida e acqua tiepida, a circa 40 gradi, in cui avrete sciolto del detergente delicato. L’ideale è una soluzione di detergente delicato al cinque-sei percento. È assolutamente necessario poi risciacquare abbondantemente con acqua per rimuovere qualsiasi residuo di detergente dal tessuto: a tale scopo usare un tubo dell’acqua potrebbe essere molto utile.

Ecco come pulire le tende molto sporche.

Tenere ben lubrificati gli ingranaggi meccanici

Prima di conservare la vostra tenda per l’inverno potete anche fare la manutenzione degli snodi meccanici applicando un lubrificante spray, facendo però attenzione a non esagerare per evitare di macchiare il tessuto. Magari potete decidere di far eseguire questo lavoro a un professionista. STOBAG, per esempio, mette a disposizione un’ampia rete di partner specializzati.

Quando è il momento migliore per mettere al sicuro tende e giardino dall’inverno?

Tenete a mente una regola generale molto semplice: il giardino, la terrazza e quindi le tende devono essere al sicuro prima della prima gelata, non foss’altro per evitare di dovere eseguire lavori poco piacevoli con il brutto tempo, per esempio pulire la tenda con acqua. Alle nostre latitudini il primo gelo arriva spesso verso la metà e la fine di ottobre. Al massimo entro quel periodo dovreste avere già completato tutti i lavori che vi abbiamo suggerito e avere chiuso le tende dopo averle fatte asciugare bene. Volete altre informazioni su come poter pulire le vostre tende? Leggete il contributo del nostro blog. Buon divertimento e buon lavoro!